Finestre in alluminio: Pro e contro - winDirect it.
Finestre in pvc prezzi sempre più bassi!
Persiane alluminio: costi bassi e qualità sempre più alta
Show all

Finestre in alluminio: pro e contro

finestre in alluminio modelli

Quando si fanno lavori in casa e si decide di cambiare le finestre vecchie, la scelta non è molto semplice. Finestre in alluminio, in legno oppure in pvc? Quale materiale è migliore? Si potrebbe porre la domanda a un milione di persone, ottenendo risposte tutte diverse. La cosa migliore da fare, quindi, è quella di analizzare i pro e i contro delle finestre in alluminio, per poi paragonarle con gli altri materiali.

L’alluminio è leggero e stabile, però al tempo stesso particolarmente resistente agli agenti atmosferici e soprattutto al fuoco (per circa 30 minuti), se utilizzato in abbinamento a materiali isolanti. Le finestre in alluminio hanno il vantaggio di essere costituite da un materiale riciclabile e sicuro, che può essere unito ad accessori appositi per resistere alle infiltrazioni. Inoltre l’alluminio è ecologico, sia perché, come abbiamo detto, può essere riciclato, sia perché non rilascia sostanze tossiche in caso d’incendio.

Le finestre in alluminio non devono essere verniciate, per cui la manutenzione si limita alla pulizia ordinaria; da non sottovalutare quindi la praticità di un materiale molto semplice da curare e facilmente modellabile per creare profili per porte e finestre articolati.

Ma l’alluminio presenta anche degli svantaggi, se paragonato ad altri materiali come il legno e il pvc. Nonostante il taglio termico sia ormai ottimale, garantendo anche un buon isolamento acustico, bisogna costatare che le finestre in alluminio presentano il difetto di condurre il calore verso l’esterno e il freddo verso l’interno, andando, di fatto, a influire sul lavoro d’isolamento.

Inoltre in inverno, quando fa molto freddo e c’è forte escursione termica con l’interno, si forma la condensa con conseguente gocciolamento. Per cercare di ottenere il meglio dalle finestre in alluminio, è possibile utilizzare il legno per rivestire la parte interna, in modo da ridurre l’induttanza.

A questo punto, la manutenzione è solo interna per il legno, che però non è esposto ad agenti atmosferici, mentre all’esterno l’alluminio svolge egregiamente il suo lavoro.